Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Noi siamo al SAIE, e tu?

Partita la 48a edizione del SAIE a Bologna. Interesse per il ricco programma di incontri formativi a corollario della fiera. Presso lo stand della Fondazione c’è curiosità ed interazione. E’ entrato nel vivo SAIE 2012, il Salone Internazionale dell’Edilizia che si svolge in questi giorni, fino al 21 ottobre a Bologna, giunto alla sua 48a edizione interamente dedicata all’innovazione alle tecnologie per affrontare i grandi temi della ricostruzione del dopo sisma in Emilia Romagna.

 

Le aziende espositrici presentano prodotti e tecnologie innovative per la riqualificazione la sicurezza sismica e la sostenibilità degli edifici in 4 aree tematiche in cui SAIE è organizzato: la nuova grande area espositiva del Forum “Ricostruiamo l’Italia” in cui sono esposte le innovazioni per la sicurezza sismica di oltre duecento aziende e Centri di ricerca, la nuova area “Green Habitat”, dedicata all’edilizia sostenibile e alla sicurezza; inoltre l’area “Progetto e Software”, riservata ai software e alla tecnologia per la progettazione anche in chiave antisismica e l’area “Cantiere ed edilizia” rivolta al mondo dei produttori di attrezzature e macchinari da cantiere.

Anche la nostra Fondazione è presente con uno spazio dedicato all’interno del Padiglione 25 che rappresenta, insieme al Padiglione 26, la grande area “Sicurezza e Sostenibilità”, ovvero, il “cuore”della fiera, caratterizzata dal Forum “Ricostruiamo l’Italia”, in cui prestigiosi relatori discutono di un nuovo modo di progettare, un nuovo modello di edificio produttivo, abitativo e pubblico, di recupero, restauro, della riqualificazione dei centri storici e del patrimonio architettonico, delle regole di una nuova certificazione ambientale, energetica e per la sicurezza sismica. Protagonisti di questi spazi, anche soluzioni e prodotti che integrano approfondimenti tematici di innovazione tecnologica e ricerca industriale, nati dalla collaborazione tra aziende e Centri di ricerca. Ad esempio, nel Padiglione 25 è stato realizzato un prototipo di costruzione antisismica in scala 1:1, nato applicando innovazioni tecnologiche d’ultima generazione che permette toccare con mano un nuovo modo di costruire nuovi edifici antisismici, ma anche per riqualificare quelli esistenti. Il Padiglione 25 ospita inoltre, alcune iniziative particolarmente rilevanti ed innovative, come “Tecnologie per Ingegneria Ambiente e Territorio”, un ciclo di conferenze e di seminari che affrontano i temi della salvaguardia e della riqualificazione del territorio.

In questi primi giorni di fiera, sono molte le persone che si sono trattenute presso il nostro stand per raccogliere informazioni e approfondire le attività della Fondazione. La sensazione è quella di unospazio “vivo” e caratterizzato da un’importante interazione. Alcuni professionisti infatti, oltre a raccogliere materiale di interesse, si sono resi disponibili a brevi interviste, sia sulla manifestazione in atto, sia sulla loro esperienza professionale.

Ecco una selezione delle interviste realizzate:

intervista n. 1

intervista n. 2

intervista n. 3

intervista n. 4

Tra le “sensazioni” raccolte, tanto interesse per gli spazi espositivi, ma ancor più per la proposta formativa che il SAIE, da sempre, offre a corollario della fiera. Particolarmente ricco ed interessante quest’anno, il programma di incontri. Nella giornata di domani, solo per citarne alcuni, sono in programma i seguenti incontri: “La riforma delle professioni”, “La ricostruzione dell’Italia inizia dal paesaggio”, “Il futuro che vogliamo: abitare e vivere sostenibile”, “I giovani e l’edilizia”.

E’ un SAIE da vivere, più che da visitare. Incontriamoci lì.


Asset Publisher Asset Publisher